Posts

Nel gennaio 2014 la nostra associazione ProNepal  presentato alla Provincia Autonoma di Bolzano il progetto per la costruzione di una condotta idrica per il paese ed il centro scolastico di Jamune e ci è stato concesso un contributo pari al 60% della somma preventivata. A questo punto abbiamo incominciato a preparare i progetti esecutivi, programmare l’inizio dei lavori, e finanziare il restante 40 %. Purtroppo nell´aprile e nel maggio 2015, i due terribili terremoti ci hanno costretti ad interrompere il progetto per poterci concentrare su altre priorità.

Fortunatamente il nostro partner locale SEO (Society for each other)  ha accettato, nonostante  la grossa distanza di Jamune da Kathmandu, di assumere la direzione dei lavori, cosiché il progetto ha potuto essere ripreso nell´autunno 2016.   La maggiorparte dei lavori  sono stati portati a termine  giá nel dicembre dello stesso anno.

Nel gennaio 2017 siamo stati in grado di consegnare alla Provincia il consuntivo dei lavori, corredato da tutta la documentazione necessaria alla liquidazione del contributo.

Siccome le case dopo il terremoto in parte non esistono più, non é stato possibile, sia per motivi tecnici che di tempo, posizionare le latrine. Pertanto sono stati eseguiti lavori per 37.000€ invece dei 47.200 € preventivati.

A marzo del 2017 un membro del direttivo della nostra Associazione assieme al Presidente della SEO hanno visitato Jamune, per fare un sopralluogo e verificare il risultato dei lavori.

Nello specifico sono stati ispezionati i due serbatoi ed i punti di distribuzione dell´acqua. Durante questo controllo è stato constatato che i serbatoi si erano svuotati, poiché l’afflusso dell’acqua dalle sorgenti si era interrotto. I tecnici in loco hanno potuto  risolvere il problemain tempi relativamente brevi.

Anche se questo progetto ci é costato tanta fatica e lavoro siamo comunque felici di aver portato l’acqua corrente al paese ed al centro scolastico che ospita ca. 300 alunni.

In questo contesto per noi il diritto fondamentale all’acqua ha ricevuto un’importanza particolare!

vedi anche : link presentazione progetto, link visita del vicepresidente ProNepal,  link  inizio lavori.

Ancora prima del terremoto dell’ aprile 2015 si voleva iniziare con i lavori per la realizzazione dell’acquedotto di Jamune. Il terremoto peró ha cambiato tutte le prioritá, la popolazione del territorio fortemente colpito dal sisma, non ha potuto occuparsi della costruzione dell’acquedotto.

Dopo una variazione al progetto, dovuto alle conseguenze del terremoto sulla falda acquifera, pochi gironi fa il nostro partner locale ci ha inviato le prime foto , che ci fanno vedere che i lavori sono iniziati e ceh ora si puó sperare in una speditiva costruzione dell’acquedotto. La popolazione di del villaggio scolastico di Jamune ha atteso a lungo la realizzazione di questa infrastruttura esenziale  e contribuisce con il lavoro volontario.

Il 30 luglio 2014 siamo stai informati che La Provincia Autonoma di Bolzano ha concesso un contributo a favore del nostro progetto “ Acqua potabile per il centro scolastico e il villaggio di Jamune inclusi impianti igienico/sanitari pubblici”.

Il contributo ammonta a 27.849 EURO.
I prossimi giorni il presidente di ProNepal firmerà un accordo con l’ufficio provinciale competente.
Verso la fine di agosto un membro del direttivo concorderà sopraluogo con i nostri partner nepalesi i prossimi passi e si darà inizio alla concreta realizzazione del progetto.
Il contributo concesso copre ca. il 60% dei costi stimati. Il resto viene finanziato tramite prestazioni e fornitura di mano d’opera della popolazione locale, e se ciò non dovessero bastare, anche con un futuro contributo diretto di ProNepal.
ProNepal ringrazia la Provincia Autonoma di Bolzano per il contributo concesso e si associa alla speranze espressa dall’Ufficio provinciale che la realizzazione del progetto comporti un aiuto concreto alla popolazione locale e che sia d´ incentivo ad uno sviluppo sostenibile dell’intera area interessata.