Posts

Poco dopo il terremoto ProNepal ha finanziato la costruzione di un’aula per le lezioni di scienze naturali  (vedi link) alla scuola superiore di Saimarang ( se vuoi sapere dove si trova, clicca qui ). Nel maggio 2017 ProNepal è stata contattata affinché desse un contributo all’ultimazione dei lavori di costruzioni della GOMPA SANGEY CHHYOLING sempre a Saimarang.

Una gompa é un tipo di tempio buddhista come lo troviamo nel Tibet, a Ladhak , Nepal e nel Bhutan. Una gompa  fa parte di un convento buddhista e consiste in genere da una sala centrale per le  preghiere con una statua del Buddha, panche per i fedeli e spazi abitativi adiacenti.

La costruzione della gompa rappresenta per la comunità una risorsa vitale, diventando essa un centro culturale e un attrazione turistica . Si susseguono  i seguenti obbiettivi:

  • Il convento dovrebbe diventare il centro per la divulgazione dei principi filosofici per i monaci buddhisti
  • Dovrebbe diventare un centro  per la preghiera della communita, in maggioranza di confessione buddhista
  • Il convento dovrebbe permettere di preservare i rituali e le usanze culturali e religiose per le generazioni future
  • Come attrazione turistica dovrebbe aiutare la popolazione locale ad aumentare i propri introiti.

Con uno sforzo congiunto tra monaci e popolazione locale ca. due anni fa sono iniziati i lavori principali. Problemi economici hanno imposto poi una sospenione dei lavori. La statua centrale  del Guru Rempoche peró é giá stata eretta all’interno della gompa ed inaugurata con una piccola cerimonia religiosa.

I lavori rimanenti dovrebbero essere iniziati il prima possibile e consistono  nella costruzione di una recinzione murata a protezione del centro della gompa e della statua del Guru Rimpoche. Inoltre é prevista la realizzazione di una sala con una capienza di 150 persone, adatta sia alle cerimonie religiose che civili. Attorno al centro é anche prevista la creazione di un orto per la coltivazione dei fiori e delle spezie usate durante le cerimonie religiose.

L’intero progetto costa ca. 47.500 €, di cui i monaci e la popolazione hanno già realizzato lavori per ca. 26.400 €. Per  finire i lavori la comunità ha chiesto a ProNepal un finanziamento. Il direttivo di ProNepal ha deliberato di sostenere il progetto con 15.000 €.

Non appena la prima parte die fondi sará depositato sul conto bancario appositamente creato, si continueranno i lavori.

Alcuni membri del direttivo di ProNepal faranno una visita al paese di Saimarang a settembre, durante  la quale si cercherà  di discutere eventuali problemi.